Scuola di lingue e informatica, ufficio traduzioni

 

CORSI DI ITALIANO PER PERSONE CON STATUTO S

 

1. Informazione ai partecipanti

I nostri potenziali corsisti possono avere diverse necessità: integrazione nella vita professionale, sociale, come anche per l’inserimento al lavoro, conoscenza linguistica, sostegno a livello di vita quotidiana, conoscenze di civica e di cultura generale, dal momento che sono probabilmente arrivati sul territorio ticinese da poco tempo. I nostri eventuali studenti possono ottenere tutte le informazioni a riguardo sul nostro sito web o contattandoci personalmente nella nostra sede di Ascona, per telefono, per email o tramite social media.

All’inizio di ogni corso prendiamo in considerazione il quadro completo delle qualifiche e delle esperienze di formazione e professionali del partecipante, nonché delle sue esperienze di vita, per adattare gli obiettivi e le strategie di studio. All’inizio di ogni corso chiediamo di compilare una “biografia linguistica” che accompagna un test d’entrata, qualora ci siano preconoscenze linguistiche. Durante il primo incontro, gratuito e senza impegno, i futuri allievi hanno la possibilità di prendere con noi il primo contatto. Il nostro staff è multilingua e capace di gestire interazioni informative in italiano, tedesco, inglese, francese, russo, ucraino ed eventualmente altre lingue.

 

2. Obiettivi didattici

All’inizio di ogni corso informiamo l’allievo su quali saranno i contenuti e gli obiettivi, come si svolgeranno le lezioni, con quali insegnanti e in quale sede. Sin dalla prima lezione, l’allievo si rende conto dell’importanza della conversazione e della comunicazione, attraverso i concetti di grammatica, di lettura e di scrittura, tutto partendo dai bisogni stessi del partecipante e co-costruendo il percorso formativo insieme a lui/lei.

Garantiamo all’allievo il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il tasso di successo agli esami è ottimo0F[1]. Cerchiamo sempre di avere materiale didattico attuale, realistico e concreto, adatto ad ogni allievo. In ogni caso, anche il materiale didattico viene personalizzato durante il percorso formativo, per essere adattato a nuovi eventuali obiettivi che dovessero nascere a corso già iniziato.

Gli studenti con problemi di frequenza regolare (per motivi di lavoro o di salute) hanno diverse possibilità di recupero delle lezioni: dal punto di vista della scuola, i recuperi sono possibili ove i regolamenti cantonali lo prevedano.

Abbiamo inoltre realizzato dei progetti di miglioramento e di una pianificazione ancora più vicina alle esigenze dei corsisti: abbiamo elaborato la descrizione dei corsi, suddividendoli in quattro moduli: ascoltare-leggere, parlare-scrivere, aspetti professionali, contenuti grammaticali.

Gli obiettivi della formazione possono essere generali, concreti, specifici e differenziati. Gli obiettivi linguistici dettagliati sono basati sul QCER (Quadro Comune Europeo di Riferimento), mentre gli obiettivi specifici e differenziati sono visibili nella sede della nostra scuola, suddivisi per livello. In ogni caso, gli obiettivi specifici variano secondo le esigenze degli studenti e l’obiettivo standard viene modificato e adattato all’obiettivo pertinente.

Gli obiettivi specifici dei diversi livelli dei corsi di italiano in oggetto sono allegati a questo documento.

I dettagli su obiettivi didattici, materiali didattici, temi trattati sono consultabili nel documento “02 – Programma di italiano L2”.

 

3. Piano di formazione e delle lezioni

Il piano di formazione viene formulato in modo chiaro sia nei corsi che si svolgono in sede, sia in quelli che si svolgono online, ove previsto. Il piano d’insegnamento viene sempre fatto su misura dello studente, tenendo conto di strategie comprovate ed efficaci elaborate nei trent’anni di esperienza della scuola Glossa nell’insegnamento di italiano come lingue seconda. Alcuni tra i punti fondamentali che i nostri insegnanti applicano durante le lezioni sono: il sistema SMART, la piramide di Maslow, la tassonomia di Bloom, lo schema sulle intelligenze multiple di Gardner.

Lo svolgimento delle lezioni non può prescindere da queste competenze:

  1. Competenza professionale: naturalmente, le competenze professionali sono la priorità di un formatore, che deve avere una perfetta conoscenza di ciò che Tuttavia, avere una competenza assoluta in materia senza saperla applicare (CM) e senza saperla trasmettere (CS) non è sufficiente.
  2. Competenza metodologica: ogni tema insegnato deve seguire delle regole di insegnamento (e apprendimento) ben Anche nell’insegnamento dell’italiano come lingua seconda, gli strumenti a disposizione al docente gli permetteranno di affrontare qualsiasi lezione nel migliore dei modi e massimizzando i risultati. Il sistema S.M.A.R.T. è uno dei più efficaci in questo senso.
  3. Competenza sociale: saper trasmettere la materia insegnata è alla base di qualunque lezione si Saper interagire positivamente con i propri allievi significa saperli portare efficacemente al raggiungimento degli obiettivi preposti, in particolare quando il pubblico arriva da una situazione di vita problematica o caratterizzata da traumi. La sensibilità del docente è in sintonia con il bisogno primario del partecipante di sentirsi in un ambiente sicuro e favorevole prima di poter apprendere una nuova lingua.

 

4. Metodi d’insegnamento e d’apprendimento; metodi di formazione

 

I nostri metodi di insegnamento sono pertinenti ai nostri principi pedagogici ed andragogici. Lavoriamo in modo da far interagire gli allievi, facendoli lavorare in gruppo, con gli insegnanti e favorendo le interazioni con la popolazione locale nelle situazioni di vita quotidiana (chiedere informazioni allo sportello, effettuare acquisti, altro).

I nostri studenti esternano il fatto che si sentono seguiti e che notano grandi risultati, proprio perché il percorso di studio

è molto personalizzato, in quanto ricevono esercizi mirati per i compiti a casa e in classe e, soprattutto, perché hanno la possibilità di vivere, durante le lezioni, in un “microcosmo” che riproduce situazioni reali. Al di fuori della lezione in classe, gli allievi sono accompagnati dai docenti nello svolgimento di compiti pratici quali chiedere informazioni allo sportello della posta, inviare una lettera, comprare un biglietto del bus o del treno, interagire con negozianti.

L’integrazione nel mondo del lavoro è favorita da lezioni mirate sulla stesura di curriculum vitae, lettere motivazionali, lettere di candidatura e consigli pratici per colloqui di lavoro comprensive di simulazioni in classe.

Nel caso in cui l’obiettivo principale dell’allievo sia integrarsi nella società svizzera (ticinese in particolare), simuliamo situazioni quotidiane realistiche in cui lo studente sia veramente a contatto con la popolazione locale, oltre a fornire informazioni pratiche riguardanti il funzionamento della società e delle istituzioni a livello di permessi di soggiorno, assicurazione malattia, introduzioni a storia, geografia, politica ed economia della Svizzera e del Ticino.

Avendo classi poco numerose, il docente può usare più metodi didattici differenti: deduttivo -induttivo, frontale, interattivo. La scuola fa interagire gli allievi, insistendo sulla conversazione e sulla grammatica applicata, adattando il metodo al singolo tipo d’allievo. In piccoli gruppi, gli studenti possono esercitarsi in diversi livelli di competenza contemporaneamente, a seconda delle esigenze dettate dai bisogni dei partecipanti stessi.

Alcuni esempi di esercizi autonomi, importanti al fine di acquisire indipendenza nei compiti che la vita quotidiana richiede di svolgere, sono: redigere un diario settimanale a casa, ripassare i vocaboli, stilare liste di parole da un testo per un esercizio della prossima lezione, impostare una conversazione riassumendo il contenuto di un testo trattato e altro. Vengono inserite attività di socializzazione e di integrazione tra diverse culture per incrementare l’inserimento sociale e personale nella società svizzera già multietnica.

La scuola insiste sul fatto che l’attività dell’allievo è suddivisa tra le esercitazioni attive a scuola e quelle del lavoro autonomo a casa tramite i compiti assegnati per ogni obiettivo specifico. Il carico di lavoro autonomo è in ogni caso calibrato sulle reali possibilità di ogni allievo, compatibilmente con famiglia, lavoro, impegni.

La metodica del corso è deduttivo-induttiva e i programmi sono attentamente personalizzati in base agli obiettivi del corso. Quella da noi impartita non è una formazione prettamente scolastica, bensì offriamo agli studenti l’opportunità di mettere in pratica quanto appreso durante il corso, organizzando visite a luoghi esterni alla scuola. In tal modo i partecipanti possono usufruire di un contatto diretto con la realtà, avendo l’opportunità di esercitare concretamente sul posto di quanto appreso nel “microcosmo” scolastico.

Metodi sia classici sia moderni portano alla sintesi tra la lingua e la cultura, previa un’attenta analisi del tipo di apprendimento più consono alle caratteristiche del partecipante, in base alla sua scolarizzazione ed alle sue attitudini. In ogni caso, per i corsi di lingua L2 la scuola Glossa fa sempre riferimento alla didattica basata sugli scenari fide.

 

5. Mezzi didattici

 Con gli studenti si lavora tramite libri di testo, testi originali (ad esempio giornali e riviste), lettere che i partecipanti stessi ricevono dalle istituzioni, testi audio scolastici e realistici, giochi, canzoni, internet, foto, schede e griglie riassuntive e altro.

Si possono organizzare uscite a musei, teatri e cinema, occasioni di scambio gastronomico, feste, passeggiate nella natura e altro, motivando gli studenti ad esprimersi nella lingua imparata anche fuori dalla classe.

Tramite Internet, che viene anche usato durante le lezioni, lo studente cerca di imparare come ottenere le informazioni in lingua italiana riguardo un viaggio o un corso di lingua, come prenotare un albergo, come cercare un posto di lavoro, come capire informazioni istituzionali e altro, sfruttando le lezioni di italiano per imparare anche l’uso del computer e dei dispositivi mobili, al giorno d’oggi fondamentale per effettuare operazioni della vita quotidiana (ad esempio il pagamento di fatture tramite codice QR).

Allo studente vengono mostrati metodi e modelli per scrivere una lettera commerciale, per rispondere ad un reclamo o per presentare la propria candidatura per un posto di lavoro, tenendo conto che in ogni Paese di destinazione di questo tipo di lettere vigono leggi non scritte di etichetta e norme di comportamento che sono sempre da seguire, con l’obiettivo di incrementare il livello di integrazione linguistica.

La scuola cerca inoltre di creare momenti di interscambio culturale, di avvicinare usi e costumi non omogenei, di inserire

informazioni culturali e istituzionali sul Paese della lingua studiata (in questo caso la Svizzera), di arricchire la comprensione di diverse mentalità, in modo tale da utilizzare la lingua come veicolo di integrazione. Questo avviene tramite un continuo scambio tra insegnanti ed allievi, come anche tra allievi provenienti da diverse culture nella stessa classe, ove previsto.

6. Sedi dei corsi

  • Via Muraccio 61a, 6612, Ascona (per i dettagli sulle aule e per le foto, si veda l’allegato)
  • Via alla Bolla 2, 6569, Riazzino (per i dettagli sulle aule e per le foto, si veda l’allegato)
  • Online: piattaforma linguistica glossaonline.eu (compresi Zoom, Skype, Teams, altro)
  • Siamo disposti ad organizzare corsi spostandoci su tutto il territorio

 

7. Profilo delle competenze dei formatori

Tutti gli insegnanti di italiano della scuola Glossa sono laureati e/o di lingua madre italiana e in possesso del certificato FSEA Modulo 1 e Modulo 2. I tre insegnanti principali hanno terminato il ciclo completo di formazione per formatori fide e sono esaminatori fide certificati. La direttrice, organizzatrice dei corsi, ha completato l’intera formazione FSEA di primo livello. Inoltre, dei workshop vengono organizzati regolarmente dalla direzione per un totale di almeno 30 ore all’anno. I curricula dei formatori che prenderanno parte al progetto sono allegati.

 

8. Supervisione e controllo della qualità

 Per garantire l’eccellenza, la scuola Glossa non solo ricorre a visite in classe annuali programmate svolte tra docenti e direzione, ma si avvale anche del controllo di qualità esterno da parte degli esperti eduQua. Dal 2003, infatti, la scuola è orgogliosamente in possesso della certificazione di qualità eduQua, i cui audit di controllo ha sempre superato a pieni voti ogni anno. La certificazione eduQua è stata rinnovata a febbraio 2022.

Nel questionario intermedio e in quello finale lo studente può valutare i corsi svolti ed è invitato ad esprimere in piena libertà un parere personale (o aggiungere dei suggerimenti) su ogni aspetto che lo riguarda da studente, in qualunque lingua preferisca.

Nella sede di Ascona sono ben visibili questionari di valutazione intermedi e finali (anch’essi allegati a questo fascicolo).

Agli studenti viene chiesto di esprimersi a riguardo tramite i formulari e oralmente alla fine di ogni lezione.

Ogni studente è anche libero di contattarci tramite e-mail, telefono, social media e di persona, qualora avesse delle lamentele, dei suggerimenti o dei commenti sul corso, sul materiale didattico, sulle infrastrutture e sull’organizzazione generale della scuola.

La carta dei principi in due lingue (italiano e tedesco) è appesa alle pareti della scuola (sia nella sede di Ascona che in quella di Riazzino); è consultabile anche sul sito Internet alla pagina “Principi della scuola” in italiano, tedesco, inglese, francese, spagnolo, portoghese e russo. La versione in italiano è presente anche come allegato a questo documento.

 

9. Controllo della formazione acquisita

È possibile svolgere un esame per ogni livello. È sempre previsto un test finale al termine di ogni corso. Non proponiamo solo test in sede, ma prepariamo gli studenti per esami universitari e certificazioni di lingua internazionali. Nel caso dell’italiano, la scuola Glossa è sede ufficiale d’esame per le certificazioni CILS, CELI e fide. Gli studenti interessati ricevono anche tutte le informazioni sulle modalità d’esame, in particolare per quanto riguarda gli esami fide, necessari ai fini dell’ottenimento di permessi di soggiorno svizzeri.

Durante il corso verifichiamo tutte le abilità linguistiche: ascolto, scrittura, lettura, lessico, grammatica; il tutto tenendo conto dei bisogni dei partecipanti, degli obiettivi prefissati e delle reali necessità di cui l’allievo straniero necessita per integrarsi al meglio nella società ticinese e svizzera.

L’esame PEL viene preparato da chi ha formato l’allievo e, prima di sottoporglielo, viene visionato dalla direzione.

L’esame CILS viene mandato in busta chiusa direttamente dalla sede dell’Università per Stranieri di Siena.

Una volta corretto l’esame e rilasciata la certificazione, ci si incontra con lo studente, il quale, a seconda del risultato, potrà decidere se continuare, ripetere o ritenersi comunque soddisfatto e non proseguire con un altro corso.

[1] Sulla base di rilevamenti dei risultati degli esami CILS, CELI e fide effettuati nella nostra scuola.

CONTATTO

Glossa Sagl
Via Muraccio 61/a

6612 Ascona
Svizzera


Segreteria: +41 91 792 17 55
Prof. Dr. Dragana Kojic Maltecca (Direttrice): +41 79 409 95 40
Yulai Danieli (Vicedirettore): +41 77 450 78 67
Fax: +41 91 792 15 46
E-Mail: lingue@glossa.ch

SCEF 025 CERTIFICATO

 
 

 

MEMBRO DEL PORTFOLIO LINGUISTICO EUROPEO

____________________

____________________

____________________

FSEA

Coordinate bancarie

Scuola Glossa
Banca Credito Svizzero
Via Papio 5
6612 Ascona
ccb: 453031-71
IBAN: CH13 0483 5045 3031 7100 0
BIC: CRESCHZZ80A

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
AdWords di Google
Utilizziamo AdWords per monitorare le nostre conversioni tramite Google Clic.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su "Accetta", confermerai di essere d'accordo con la nostra politica sui cookie.